Il nostro Blog

03-03-2017
da Admin Admin

Un blog specializzato con curiosità e notizie sull'arte di fumare la pipa.

Due parole sul Rodato

29-07-2019
da Thomashugo63

DUE PAROLE SUL RODATO!

Il mercato delle pipe rodate è florido e molto attivo. A tutti è capitato di avere qualche pipa che sia rimasta in disparte: non la fumiamo da molto tempo e non sappiamo neanche più il perché! Possiamo aver sbagliato la misura, il finissaggio, il colore o semplicemente il modello, ma raramente smettiamo di usarle perché non ci piace il gusto. Di certo, molte volte non c'è un vero perché e ci spiace vedere nella nostra collezione pipe inutilizzate. Allora, è meglio passarle ad un nuovo appassionato, che saprà dare loro il valore che meritano. Poiché ogni negozio stabilisce le proprie condizioni, cogliamo l’occasione di precisare quali sono le regole e i servizi da noi applicati.

Innanzitutto precisiamo che noi non ricompriamo le Vostre pipe , ma le mettiamo in vendita per conto Vostro. Quando ci portate la pipa, facciamo una valutazione e decidiamo insieme a che prezzo metterla in vendita (generalmente la metà del prezzo di listino). Quindi la pipa viene mandata in pulizia, ossia viene disinfettata la parte interna, viene tolto il carbone in eccesso dal fornello e infine lucidata. Il bocchino viene pulito esternamente con il passaggio di carta vetro in modo che il nuovo fumatore sarà come il primo a metterla in bocca. Le spese di pulizia sono pagate da chi vende la pipa nel momento in cui la lascia in negozio.

Anche se sappiamo che non tutti la richiedono, questa pulizia è per noi uno dei requisiti fondamentali per evidenti motivi igienici. Siamo tutti sani, ma è giusto che chi compra il rodato si senta tranquillo a fumare una pipa appartenuta ad altri.

Una volta ultimata la pulizia, le pipe vengono proposte agli appassionati in negozio e sul sito. Vengono fotografate, misurate, pesate e descritte nei particolari. Un fattore fondamentale sono le condizioni della pipa: devono essere buone, ma possibilmente ottime. Rifiutiamo pipe che non consideriamo di tale livello. Una nostra regola è che non si accettano pipe il cui prezzo di listino sia inferiore ai 100€, poiché l’esperienza passata ha dimostrato che pipe economiche non hanno mai avuto mercato e, se pensiamo al solo costo della pulizia, il gioco non vale la candela. Infine non si accettano pipe nuove da rivendere nell'usato.

Consiglio a chi non potesse venire personalmente in negozio di mandarmi una mail (magari con qualche foto delle pipe da vendere), o telefonarmi. In questo modo potremo valutare come procedere e definire maggiori dettagli.

Una volta che le pipe vengono vendute, il credito è a disposizione del cliente che può decidere se comprare una pipa nuova o rodata o se destinarlo ad altri usi, come gli accessori.

Il credito NON può essere usato per l'acquisto di sigari o tabacco.

Le pipe rodate che trovate sul sito in offerta sono state abbassate di prezzo con il consenso dei proprietari. Se questo consenso non c'è, il prezzo non è assolutamente scontabile. I tempi che intercorrono tra la consegna di una pipa e la sua apparizione online dipendono da questioni tecniche che variano in base al numero di altre pipe già in attesa. Infatti si rispetta rigorosamente la cronologia degli arrivi.

Mi preme, infine, ricordare che le pipe rodate si vendono alcune dopo pochi giorni, altre dopo mesi. Bisogna solo pazientare. Perciò, se avete nascosta nella vostra collezione qualche "perla" che non fumate, non esitate e fatevi avanti!


Buone Fumate

Thomas



La pipa in Germania

04-03-2017
da Thomashugo63

Ne Il grande libro della pipa, Liebaert e Maya affermano che la Germania è il paese europeo che ha la più alta percentuale di fumatori di pipa pro capite. Non so se questo sia vero: cionondimeno, passeggiare per le vie di una qualsiasi città tedesca con la pipa in bocca non attrae gli sguardi dei curiosi nè suscita l'ilarità dei bambini come invece spesso avviene alle nostre latitudini. Come se il popolo tedesco fosse più abituato a vedere aggirarsi quelle strane creature che siamo noi fumatori di pipa, avvolti da nubi profumate (o maleodoranti, dipende dai gusti) e spesso occupate ad armeggiare con pigino e scovolino.

Cosa sono le pipe di morta

04-03-2017
da Thomashugo63

Il legno di morta è un semifossile di migliaia di anni, generalmente di quercia, di colore grigio scuro. La maggior parte di questo legno arriva dalle torbiere irlandesi. In vaste zone del paese intere foreste di pini,querce,olmi,tassi, si trovano conservati sotto una coltre di torba. La condizione acida e la mancanza di ossigeno hanno garantito la conservazione di questi alberi in eterno. E’ molto probabile che sia stato il primo tipo di legno utilizzato per la costruzione di pipe. Essendo un fossile è difficile da lavorare in quanto tende a scheggiarsi e questo fa si che lo scarto di produzione è elevato e il costo finale delle pipe ne risente. Il pregio di queste pipe sono la leggerezza e il gusto della fumata che è neutra, simile a quello delle pipe di schiuma.